Il posto delle fragole

Andare in basso

Il posto delle fragole Empty Il posto delle fragole

Messaggio  Prof Keating il Mar Nov 01, 2011 5:06 pm

Il posto delle fragole

Titolo originale Smultronstället
Lingua originale svedese

Paese Svezia

Anno 1957

Durata 91 min
Colore B/N
Audio sonoro (mono)
Rapporto 1,37:1
Genere drammatico
Regia Ingmar Bergman
Soggetto Ingmar Bergman
Sceneggiatura Ingmar Bergman
Produttore Allan Ekelund
Casa di produzione Svensk Filmindustri (SF)
Fotografia Gunnar Fischer
Montaggio Oscar Rosander
Musiche Erik Nordgren
Scenografia Gittan Gustafsson
Costumi Millie Ström
Trucco Nils Nittel

Interpreti e personaggi

• Victor Sjöström: professore Isak Borg
• Ingrid Thulin: Marianne Borg
• Bibi Andersson: Sara
• Gunnar Björnstrand: Evald Borg
• Per Sjöstrand: Sigfrid Borg
• Gunnar Sjöberg: Alman
• Max von Sydow: Henrik Åkerman
• Lena Bergman: Kristina Borg, gemella di Birgitta Borg
• Jullan Kindahl: Agda
• Folke Sundquist: Anders
• Björn Bjelfvenstam: Viktor
• Naima Wifstrand: signora Borg, madre di Isak
• Gertrud Fridh: Karin Borg, moglie di Isak
• Sif Ruud: zia Olga
• Gunnar Sjöberg: Sten Alman, l’esaminatore
• Åke Fridell: innamorato di Karin
• Yngve Nordwall: zio Aron
• Gio Petré: Sigbritt Borg
• Gunnel Lindblom: Charlotta Borg
• Maud Hansson: Angelica Borg
• Ann-Marie Wiman: Eva Åkerman
• Eva Norée: Anna Borg
• Monica Ehrling: Birgitta Borg, gemella di Kristina
• Peder Hellman: bambino di Sigbritt (non accreditato[1])
• Ulf Johansson: signor Borg, padre di Isak (non accreditato)
• Göran Lundquist: Benjamin Borg (non accreditato)
• Wulff Lund: (non accreditato)
• Gunnar Olsson: (non accreditato)
• Vendela Rudbäck: Elisabeth, cameriera della signora Borg (non accreditata)
• Per Skogsberg: Hagbart Borg (non accreditato)
• Helge Wulff: il manager (non accreditato)

Premi

• 1963, Kinema Junpo Awards (Giappone):
o Migliore film straniero, Ingmar Bergman
• 1960, Premio Golden Globe (USA):
o Golden Globe, migliore film straniero, a pari merito con Orfeo negro, La chiave, Il ponte, Finalmente l’alba di Kurt Hoffmann
• 1960, Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani:
o Nastro d’argento, regia del migliore film straniero, Ingmar Bergman
• 1959, Premio Oscar (Academy Awards):
o Nominato, per l’Oscar alla migliore sceneggiatura originale, Ingmar Bergman[2]
• 1959, Bodil Awards (Danimarca):
o Bodil a Ingmar Bergman, miglior film europeo
• 1959, Festival Internacional de Mar del Plata (Argentina):
o Migliore attore, Victor Sjöström
o Migliore film, Ingmar Bergman
• 1958, Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia:
o Premio della critica a Ingmar Bergman
• 1958, Festival di Berlino (Germania):
o FIPRESCI a Victor Sjöström, alla carriera e alla sua interpretazione nel film
o Orso d'Oro a Ingmar Bergman
• National Board of Review Awards 1959: miglior film straniero, miglior attore (Victor Sjöström)


Fonte : Wikipedia

°°°°°

Il film di Bergman che preferisco . Un capolavoro assoluto da inserire nei più grandi film di tutti i tempi. L’ho visto la prima volta in un cineclub con pochissimi, e attentissimi, spettatori. Poi l’ho rivisto un’infinità di volte in dvd. Smile Smile Smile Smile Smile
Prof Keating
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum