Ultimi argomenti
» Prometheus
Mar Set 25, 2012 8:56 pm Da Aliainnero

» john carter
Dom Set 23, 2012 4:40 pm Da kristianopedia

» giuseppe de santis
Lun Set 10, 2012 11:31 am Da Prof Keating

» che cosa è il cinema
Lun Set 10, 2012 11:26 am Da Prof Keating

» Venezia 2012:Pietà
Dom Set 09, 2012 8:31 am Da kristianopedia

» NEOREALISMO
Sab Set 08, 2012 3:40 pm Da kristianopedia

» roberto rossellini
Sab Set 08, 2012 3:17 pm Da kristianopedia

» francesco rosi
Sab Set 08, 2012 3:12 pm Da kristianopedia

» Captain America - Il primo Vendicatore
Lun Set 03, 2012 8:41 am Da kristianopedia

» batman
Dom Ago 26, 2012 2:43 pm Da kristianopedia

» Tony Scott
Gio Ago 23, 2012 5:45 pm Da Aliainnero

» i 10 film più belli del cinema italiano secondo Il Sole-24 Ore
Lun Ago 20, 2012 6:55 pm Da Prof Keating

Alien³

Dom Lug 01, 2012 12:19 pm Da Aliainnero

Titolo originale: Alien³
Paese: USA
Anno: 1992
Durata: 114 min, 145 min …

Commenti: 1

ritorno al futuro

Gio Giu 28, 2012 3:01 pm Da kristianopedia

Titolo originale Back to the Future
Lingua originale inglese
Paese Stati …

Commenti: 1

Hanna

Mer Mag 09, 2012 5:15 pm Da Aliainnero

Titolo originale: Hanna
Lingua originale: inglese
Paese: USA, UK, Germania


Commenti: 0

Aliens - Scontro finale

Ven Mag 04, 2012 4:29 pm Da Aliainnero

Titolo originale: Aliens
Paese: USA
Anno: 1986
Durata: 137 min. - 154 min. …

Commenti: 2

Grazie, signora Thatcher

Ven Ago 26, 2011 9:08 am Da kristianopedia

Titolo originale Brassed Off
Paese Regno Unito
Anno 1996
Durata 105 min


Commenti: 1

Sondaggio

il miglior cinema

 
 
 
 
 
 

Guarda i risultati


Woody Allen

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Woody Allen

Messaggio  Prof Keating il Mar Ott 25, 2011 7:44 am

Woody Allen

Woody Allen (New York, 1º dicembre 1935) è un regista, sceneggiatore, attore, compositore, scrittore e commediografo statunitense, tra i principali e più celebri umoristi dell'epoca moderna, grazie all'intensa produzione cinematografica (una media di quasi un film all'anno) e ai testi comici e alle gag che ha iniziato a comporre già in età adolescenziale.
Lo stile raffinato e spesso cerebrale l'ha reso uno degli autori più rispettati, punto di riferimento della commedia americana moderna: è considerato "il più europeo" tra i registi d'oltreoceano, sia per le tematiche affrontate sia per il successo dei suoi film.
I temi affrontati da Allen – dalla crisi esistenziale degli ambienti intellettuali alla rappresentazione spesso autoironica della comunità ebraica newyorkese – rispecchiano la sua passione per la letteratura, la filosofia, la psicoanalisi, il cinema europeo, e soprattutto per la sua città natale, New York, dove vive e dalla quale trae continua ispirazione.
Regista e sceneggiatore
• Che fai, rubi? (What's Up, Tiger Lily?) (1966)
• Prendi i soldi e scappa (Take the Money and Run) (1969)
• Men of Crisis: The Harvey Wallinger Story, cortometraggio per la TV (1971)
• Il dittatore dello stato libero di Bananas (Bananas) (1971)
• Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere) (Everything You Always Wanted to Know About Sex* (*But Were Afraid to Ask)) (1972)
• Il dormiglione (Sleeper) (1973)
• Amore e guerra (Love and Death) (1975)
• Io e Annie (Annie Hall) (1977)
• Interiors (Interiors) (1978)
• Manhattan (Manhattan) (1979)
• Stardust Memories (Stardust Memories) (1980)
• Una commedia sexy in una notte di mezza estate (A Midsummer Night's Sex Comedy) (1982)
• Zelig (Zelig) (1983)
• Broadway Danny Rose (Broadway Danny Rose) (1984)
• La rosa purpurea del Cairo (The Purple Rose of Cairo) (1985)
• Hannah e le sue sorelle (Hannah and Her Sisters) (1986)
• Radio Days (Radio Days) (1987)
• Settembre (September) (1987)
• Un'altra donna (Another Woman) (1988)
• New York Stories (New York Stories), episodio Edipo relitto (Oedipus Wrecks) (1989)
• Crimini e misfatti (Crimes and Misdemeanors) (1989)
• Alice (Alice) (1990)
• Ombre e nebbia (Shadows and Fog) (1991)
• Mariti e mogli (Husbands and Wives) (1992)
• Misterioso omicidio a Manhattan (Manhattan Murder Mystery) (1993)
• Pallottole su Broadway (Bullets Over Broadway) (1994)
• Don't Drink the Water, film per la TV (1994)
• La dea dell'amore (Mighty Aphrodite) (1995)
• Tutti dicono I Love You (Everyone Says I Love You) (1996)
• Harry a pezzi (Deconstructing Harry) (1997)
• Celebrity (Celebrity) (1998)
• Accordi e disaccordi (Sweet and Lowdown) (1999)
• Criminali da strapazzo (Small Time Crooks) (2000)
• La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion) (2001)
• Sounds from the Town I Love, episodio del documentario The Concert for New York City (2001)
• Hollywood Ending (Hollywood Ending) (2002)
• Anything Else (Anything Else) (2003)
• Melinda e Melinda (Melinda and Melinda) (2004)
• Match Point (Match Point) (2005)
• Scoop (Scoop) (2006)
• Sogni e delitti (Cassandra's Dream) (2007)
• Vicky Cristina Barcelona (Vicky Cristina Barcelona) (2008)
• Basta che funzioni (Whatever Works) (2009)
• Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni (You Will Meet a Tall Dark Stranger) (2010)
• Midnight in Paris (2011)
• Nero Fiddled (2011)
Sceneggiatore
• The Laughmaker, cortometraggio, regia di Joshua Shelley (1962)
• Ciao Pussycat (What's New, Pussycat), regia di Clive Donner (1965)
• Come ti dirotto il jet (Don't Drink the Water), regia di Howard Morris (1969)
• Pussycat, Pussycat, I Love You, regia di Rodney Amateau (1970)
• Provaci ancora, Sam (Play It Again, Sam), regia di Herbert Ross (1972)
• Meetin' WA, cortometraggio documentario, regia di Jean-Luc Godard (1986)
• Somebody or The Rise and Fall of Philosophy, cortometraggio, regia di Axel Hildebrand (1989)
• Count Mercury Goes to the Suburbs, cortometraggio, regia di Joel Bruns (1997)
Attore
• Ciao Pussycat (What's New, Pussycat), regia di Clive Donner (1965)
• James Bond 007 - Casino Royale (Casino Royale), regia di Val Guest, Ken Hughes, John Huston, Joseph McGrath e Robert Parrish (1967)
• Prendi i soldi e scappa (Take the Money and Run), regia di Woody Allen (1969)
• Men of Crisis: The Harvey Wallinger Story, cortometraggio per la TV, regia di Woody Allen (1971)
• Plimpton! Did You Hear the One About?, cortometraggio per la TV, regia di William Kronick (1971)
• Il dittatore dello stato libero di Bananas (Bananas), regia di Woody Allen (1971)
• Provaci ancora, Sam (Play It Again, Sam), regia di Herbert Ross (1972)
• Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere) (Everything You Always Wanted to Know About Sex* (*But Were Afraid to Ask)), regia di Woody Allen (1972)
• Il dormiglione (Sleeper), regia di Woody Allen (1973)
• Amore e Guerra (Love and Death), regia di Woody Allen (1975)
• Il prestanome (The Front), regia di Martin Ritt (1976)
• Io e Annie (Annie Hall), regia di Woody Allen (1977)
• Manhattan, regia di Woody Allen (1979)
• Stardust Memories (Stardust Memories), regia di Woody Allen (1980)
• Una commedia sexy in una notte di mezza estate (A Midsummer Night's Sex Comedy), regia di Woody Allen (1982)
• Zelig, regia di Woody Allen (1983)
• Broadway Danny Rose, regia di Woody Allen (1984)
• Hannah e le sue sorelle (Hannah and Her Sisters), regia di Woody Allen (1985)
• Radio Days, regia di Woody Allen (1987)
• King Lear, regia di Jean-Luc Godard (1987)
• New York Stories, episodio Edipo relitto (Oedipus Wrecks) (1989)
• Crimini e misfatti (Crimes and Misdemeanors), regia di Woody Allen (1989)
• Storie di amori e infedeltà (Scenes from a Mall), regia di Paul Mazursky (1991)
• Ombre e nebbia (Shadows and Fog), regia di Woody Allen (1991)
• Mariti e mogli (Husbands and Wives), regia di Woody Allen (1992)
• Misterioso omicidio a Manhattan (Manhattan Murder Mystery), regia di Woody Allen (1993)
• Don't Drink the Water, film per la TV, regia di Woody Allen (1994)
• I ragazzi irresistibili (The Sunshine Boys), film per la TV, regia di John Erman (1995)
• La dea dell'amore (Mighty Aphrodite), regia di Woody Allen (1995)
• Tutti dicono I Love You (Everyone Says I Love You), regia di Woody Allen (1996)
• Harry a pezzi (Deconstructing Harry), regia di Woody Allen (1997)
• Wild Man Blues, documentario, regia di Barbara Kopple (1997)
• Gli imbroglioni (The Impostors), regia di Stanley Tucci (1998)
• Z la formica (Antz), voce, regia di Eric Darnell e Tim Johnson (1998)
• Criminali da strapazzo (Small Time Crooks), regia di Woody Allen (2000)
• Ho solo fatto a pezzi mia moglie (Picking Up the Pieces), regia di Alfonso Arau (2000)
• Una spia per caso (Company Man); si tratta di un remake de Il dittatore dello stato libero di Bananas, regia di Douglas McGrath (2000)
• La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion), regia di Woody Allen (2001)
• Hollywood Ending, regia di Woody Allen (2002)
• Anything Else, regia di Woody Allen (2003)
• Scoop, regia di Woody Allen (2006)
• Nero Fiddled (2012)

Oscar
Allen detiene il record del maggior numero di nomination agli Oscar come sceneggiatore, 14, tutte nella categoria per la "miglior sceneggiatura originale", mentre è quinto, a pari merito con altri registi, nella classifica delle candidature per la "miglior regia" con 6; a queste va aggiunta una nomination come "miglior attore", il che lo porta a detenere il record di 21 candidature nelle tre maggiori categorie, regia, sceneggiatura e recitazione, battendo il precedente primato di Billy Wilder (19).
Allen ha vinto due volte l'Oscar alla migliore sceneggiatura originale, per Io e Annie (con Marshall Brickman) nel 1978 e per Hannah e le sue sorelle nel 1987, ed ha ricevuto altre 12 nomination in questa categoria: per Interiors nel 1979, Manhattan (di nuovo con Marshall Brickman) nel 1980, Broadway Danny Rose nel 1985, La rosa purpurea del Cairo nel 1986, Radio Days nel 1988, Crimini e misfatti nel 1990, Alice nel 1991, Mariti e mogli nel 1993, Pallottole su Broadway nel 1995, La dea dell'amore nel 1996, Harry a pezzi nel 1998 e Match Point nel 2006.
Allen si è aggiudicato anche un Oscar al miglior regista, sempre per Io e Annie, ricevendo la nomination in questa categoria anche per Interiors nel 1979, Broadway Danny Rose nel 1985, Hannah e le sue sorelle nel 1987, Crimini e misfatti nel 1990 e Pallottole su Broadway nel 1995.
Non ha mai vinto l'Oscar al miglior attore, per la quale ha ricevuto una sola nomination, per Io e Annie nel 1978.
Io e Annie e Hannah e le sue sorelle sono stati candidati come "miglior film", anche se, come tradizione dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences che assegna i premi, i destinatari della nomination in questa categoria sono i produttori della pellicola. Io e Annie ha vinto 4 statuette (tra le quali "miglior film" e "miglior regia"), mentre Hannah e le sue sorelle se ne è aggiudicate 3, tra le quali "miglior sceneggiatura originale". I suoi attori sono stati spesso presenti nelle categorie rispettive e lo stesso Allen è stato nominato per il suo ruolo in Io e Annie. Ben 15 attori da lui diretti hanno ottenuto una nomination agli Oscar: Diane Keaton, Geraldine Page, Maureen Stapleton, Mariel Hemingway, Michael Caine, Dianne Wiest, Martin Landau, Judy Davis, Chazz Palminteri, Jennifer Tilly, Mira Sorvino, Sean Penn, Samantha Morton, Penélope Cruz e se stesso. Di questi cinque, la Keaton, Caine, Wiest, Sorvino e Cruz si sono poi aggiudicati la statuetta. Va notato come nonostante il grande rispetto e i numerosi riconoscimenti ricevuti dall'Academy, Allen si è sempre rifiutato di presenziare alle cerimonie dei premi Oscar o di riconoscere i premi ricevuti.
Nel 2002, Allen fece un'apparizione a sorpresa durante la diretta televisiva della 74ª edizione della cerimonia di premiazione degli Oscar, anche se quell'anno non era candidato a nessun premio. Venne presentato un montaggio di clip prese dalle pellicole di Allen che ritraevano New York, un omaggio alla sua amata città pochi mesi dopo gli attentati dell'11 settembre 2001. Dopo aver ricevuto una standing ovation dal pubblico presente in sala, Allen ha invitato il mondo del cinema a non abbandonare New York e a continuare a girare film nella città. Allen precedentemente aveva a lungo evitato gli Oscar, non partecipando agli show neppure quando ne ha vinti con i suoi film. Ad oggi questa rimane la sua unica apparizione a tali cerimonie.
Golden Globe
Allen ha ricevuto un Golden Globe per la migliore sceneggiatura, per La rosa purpurea del Cairo nel 1986, ed ha ricevuto la nomination nella stessa categoria per Io e Annie (con Marshall Brickman) nel 1978, Interiors nel 1979, Hannah e le sue sorelle nel 1987, Match Point nel 2006 e Vicky Cristina Barcelona nel 2009.
Allen ha poi vinto un Golden Globe come miglior attore per Io e Annie nel 1978 e, sempre come attore, ha ricevuto una nomination per Zelig nel 1984.
Non ha invece mai vinto il Golden Globe per il miglior regista, pur avendo avuto diverse nomination: sempre per Io e Annie nel 1978, Interiors nel 1979, Hannah e le sue sorelle nel 1987 e Match Point nel 2006.
BAFTA
Allen si è aggiudicato anche diversi riconoscimenti della British Academy of Film and Television Arts.
Ha ricevuto 1 BAFTA al miglior film, per La rosa purpurea del Cairo nel 1986, ed è stato candidato nella stessa categoria altre 3 volte, sempre insieme a Robert Greenhut: per Hannah e le sue sorelle nel 1987, Radio Days nel 1988 e Crimini e misfatti nel 1991.
Si è aggiudicato 6 BAFTA alla miglior sceneggiatura: per Io e Annie (con Marshall Brickman) nel 1978, Manhattan (ancora con Marshall Brickman) nel 1980, Broadway Danny Rose nel 1985, La rosa purpurea del Cairo nel 1986, Hannah e le sue sorelle nel 1987 e Mariti e mogli nel 1993. Oltre ai 6 premi, è stato candidato per Zelig nel 1984, Radio Days nel 1988, Crimini e misfatti nel 1991 e Pallottole su Broadway (con Douglas McGrath nel 1996.
Il BAFTA alla miglior regia è, invece, arrivato 2 volte, per Io e Annie nel 1978 e Hannah e le sue sorelle nel 1987. Nella stessa categoria è stato candidato in altre due occasioni, per Manhattan nel 1980 e per Crimini e misfatti nel 1991.
Non ha mai vinto il BAFTA al miglior attore protagonista, nonostante sia stato candidato tre volte: per Io e Annie nel 1978, Manhattan nel 1980 e per Hannah e le sue sorelle nel 1987.
Nel 1997 ha ricevuto l'Academy Fellowship, premio onorario alla carriera.
Festival
Festival di Venezia
Per il suo amore per l'Italia e Venezia in particolare, Allen ha scelto diverse volte il festival lagunare per presentare i suoi film, ma sempre nella categoria "fuori concorso". Nonostante ciò, Allen ha comunque ricevuto due riconoscimenti onorari, il Premio Pasinetti per Zelig nel 1983 e il Leone d'Oro alla carriera nel 1995; il premio non fu ritirato da Allen, ma da Carlo Di Palma, direttore della fotografia di molti dei suoi film.
Festival di Cannes
Allen è sempre stato molto amato in Francia ed ha presentato diverse volte i suoi film al Festival di Cannes, ma anche in questo caso sempre nella categoria "fuori concorso". Nonostante ciò, Allen ha comunque ricevuto un riconoscimento onorario, il Premio FIPRESCI per La rosa purpurea del Cairo nel 1985.
Nel 2002 Allen ha anche ricevuto la Palme des Palmes, riconoscimento onorario alla carriera il cui unico altro ricevente è stato uno dei suoi miti, Ingmar Bergman.
Festival di Berlino
Al Festival di Berlino Allen ha ricevuto due riconoscimenti nel 1975, il Premio UNICRIT per Amore e guerra e l'Orso d'Argento in riconoscimento dell'attività svolta come cineasta (all'epoca Allen aveva al suo attivo sole 4 pellicole), ai quali va aggiunta la nomination all'Orso d'Oro sempre per Amore e guerra.
David di Donatello
Allen ha ricevuto 5 David di Donatello, il maggior riconoscimento cinematografico italiano (dopo quelli assegnati dal Festival di Venezia).
Per 3 volte si è aggiudicato il David di Donatello per la migliore sceneggiatura straniera: per Broadway Danny Rose nel 1985, Hannah e le sue sorelle nel 1987 e Crimini e misfatti nel 1990.
Ha poi ricevuto un David di Donatello per il miglior attore straniero per Zelig nel 1984 ed un David di Donatello per il miglior film straniero per Match Point nel 2006.
César
Allen ha ricevuto due volte il César per il miglior film straniero, per Manhattan nel 1980 e per La rosa purpurea del Cairo nel 1986; nella stessa categoria è stato candidato altre 7 volte: per Io e Annie nel 1978, Hannah e le sue sorelle nel 1987, Alice nel 1992, Mariti e mogli nel 1993, Misterioso omicidio a Manhattan nel 1994, Tutti dicono I Love You nel 1998 e Match Point nel 2006.
Goya
Allen ha vinto il Goya per il miglior film straniero nel 2006 per Match Point.
Fonte: Wikipedia

°°°°°°
Che Woody Allen sia un mostro sacro della storia del cinema è fuori discussione .
Parlarne è molto più difficile perché occorrono doti di sintesi.
Mi limiterò allora a dire che a me piace il suo umorismo colto, raffinato , cerebrale . Così come la sua mimica che forma un binomio irresistibile. Ma è soprattutto un artista che ha il cinema nel sangue, fin da quando , da giovane, era un accanito frequentatore di cineclub. E quei riferimenti culturali sono spesso presenti nella sua cinematografia.
I suoi film più belli, secondo me ? I primi : da “ Provaci ancora, Sam “ ( del quale non firmava però la regia ) a “ Il dittatore dello stato libero di Bananas “ a “ Prendi i soldi e scappa “ . Per poi passare ad opere più mature e di maggior approfondimento come “ Zelig “ , “ Manhattan “ e “ Io e Annie “ . Fino alle più recenti e convincenti La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion) (2001) e Scoop (2006) , che trovo esilaranti, e Match Point (2005) nel quale si cimenta con ottimi risultati nel giallo.
Ma impossibile quando si parla della fortuna di Woody Allen in Italia non ricordare la sua voce storica, quella di Oreste Lionello, recentemente scomparso, che per ammissione dello stesso regista americano contribuì in modo non indifferente alla sua consacrazione nel nostro Paese.




avatar
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  kristianopedia il Mar Ott 25, 2011 8:34 am

un mostro sacro del cinema,proprio l'altro giorno su Sky ho visto "incontrerai l'uomo dei tuoi sogni" e spiego qua le mie sensazioni.I cosiddetti film minori del grande cineasta di New York toccherebbe vederli tutti,naturalmente assieme ai suoi grandi capolavori,ed estrarne la quintessenza per assaporare veramente il "sapore"del cinema.
avatar
kristianopedia
Admin
Admin

Messaggi : 490
Punti : 1463
Data d'iscrizione : 28.05.11

Vedi il profilo dell'utente http://kristianopedia.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Aliainnero il Mar Ott 25, 2011 5:39 pm

E non scordiamoci i suoi libri: io ho letto Effetti collaterali e Citarsi addosso e sono esilaranti. Tra l'altro per apprezzare a pieno le battute ho letto anche le sceneggiature di Manhattan e Provaci ancora Sam.
I miei film preferiti sono Prendi i soldi e scappa, Io e Annie, Interiors, Misterioso omicidio a Manhattan.

_________________
parola d'ordine: destrutturazione What a Face
Fra l'idea e la realtà, fra il gesto e l'atto, cade l'ombra. (T.S.Eliot)
avatar
Aliainnero
moderatore globale
moderatore globale

Messaggi : 291
Punti : 940
Data d'iscrizione : 06.08.11
Età : 55
Località : Imola

Vedi il profilo dell'utente http://mynona.iobloggo.com

Tornare in alto Andare in basso

Grandissimo Woody!

Messaggio  perso giàdisuo il Sab Nov 12, 2011 1:51 pm

Il mio regista preferito!
Non ho un film preferito, ma una serie, di cui non saprei davvero scegliere quello a cui sono più legato:
La rosa purpurea del Cairo
Alice
Ombre e nebbia
Pallottole su Broadway
Match Point
Vicky Cristina Barcelona
Basta che funzioni

perso giàdisuo
rookie
rookie

Messaggi : 8
Punti : 10
Data d'iscrizione : 03.11.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Prof Keating il Sab Nov 12, 2011 3:18 pm

E questo dimostra che Woody Allen è un regista " trasversale" che ha attraversato tutte le generazioni, dagli anni '70 in cui fece la sua prima apparizione in Italia fino ad oggi dove è ancora amato dai giovani Smile
avatar
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  kristianopedia il Sab Nov 12, 2011 3:22 pm

Prof Keating ha scritto:E questo dimostra che Woody Allen è un regista " trasversale" che ha attraversato tutte le generazioni, dagli anni '70 in cui fece la sua prima apparizione in Italia fino ad oggi dove è ancora amato dai giovani Smile
hai ragione al 100 %
avatar
kristianopedia
Admin
Admin

Messaggi : 490
Punti : 1463
Data d'iscrizione : 28.05.11

Vedi il profilo dell'utente http://kristianopedia.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  SwallowedStar il Lun Dic 19, 2011 8:08 am

A proposito di Allen ho letto molte critiche in giro rispetto agli ultimi film (ancora devo vedere Midnight in paris ma posso dire che Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni per me è stata una delusione esagerata.. a un certo punto ho messo pausa e messo Premium Cinema per vedere per la centesima volta The score.. c'è da pensare!) però nonostante tutto io penso che non abbia perso come regista come dicono in molti. Voi che ne pensate?
avatar
SwallowedStar

Messaggi : 3
Punti : 5
Data d'iscrizione : 19.12.11
Età : 30
Località : ~Aquarius

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Aliainnero il Lun Dic 19, 2011 1:01 pm

Un critico ha detto di Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni: "Girato con la mano sinistra e un piede nella fossa"...bhè, credo che un po' sia vero. Ultimamente è in vena di riciclo.

_________________
parola d'ordine: destrutturazione What a Face
Fra l'idea e la realtà, fra il gesto e l'atto, cade l'ombra. (T.S.Eliot)
avatar
Aliainnero
moderatore globale
moderatore globale

Messaggi : 291
Punti : 940
Data d'iscrizione : 06.08.11
Età : 55
Località : Imola

Vedi il profilo dell'utente http://mynona.iobloggo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Prof Keating il Lun Dic 19, 2011 3:11 pm

SwallowedStar ha scritto:A proposito di Allen ho letto molte critiche in giro rispetto agli ultimi film (ancora devo vedere Midnight in paris ma posso dire che Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni per me è stata una delusione esagerata.. a un certo punto ho messo pausa e messo Premium Cinema per vedere per la centesima volta The score.. c'è da pensare!) però nonostante tutto io penso che non abbia perso come regista come dicono in molti. Voi che ne pensate?

Penso che la carriera di un regista vada giudicata nella sua interezza , tenendo conto di alti e bassi e cambiamenti. Nel caso di Woody Allen che reputo uno dei grandi del cinema ( non ho visto gli ultimi “ Midnight in Paris” e “ Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni “ ) devo dire che , a mio giudizio e senza leggere le critiche, la sua carriera ha avuto tre fasi. Nella prima , che si può collocare almeno nella distribuzione italiana nei primi anni ’70 , abbiamo assistito a una comicità travolgente, esagerata ma anche intellettuale. E’ stato il periodo di “ Bananas”, “ Prendi i soldi e scappa “ , “ Provaci ancora Sam “ ( nel quale però era soltanto attore e non anche regista ) ecc. ecc. . In questi film la comicità di Allen fu paragonata a quella dei mostri sacri del cinema come Chaplin e Keaton ( non Diane, ma Buster ! ), e secondo a me a ragione. Poi in seguito ci fu un periodo più impegnato in cui Woody Allen si cimentò prevalentemente alla regia privilegiando i contenuti . E infine da dieci anni a questa parte e anche più , il ritorno a una comicità degli inizi, spaziando per ogni genere , giallo incluso ( vedi “ Match point “ ). Basta questo per me per considerare globalmente questo regista tra i più grandi di tutti i tempi Smile
avatar
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  kristianopedia il Mar Dic 20, 2011 2:16 pm

io l'altro giorno ho rivisto(su Sky)sia Zelig che Bananas:quello è in assoluto l'Allen che preferisco.Anche gli altri film dove si è cimentato con la regia,risultando un Maestro,mi piacciono,ma quelli che ho citato mi hanno fatto sbellicare dalle risate(Bananas)o riflettere seriamente(Zelig).
avatar
kristianopedia
Admin
Admin

Messaggi : 490
Punti : 1463
Data d'iscrizione : 28.05.11

Vedi il profilo dell'utente http://kristianopedia.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Prof Keating il Mar Dic 20, 2011 3:24 pm

Bananas credo di averlo visto almeno 6 o 7 volte, e ogni volta mi ha sorpreso Smile
avatar
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Prof Keating il Dom Mar 11, 2012 11:47 am

“ Otto doppiatori in gara a Roma per dare la voce a Woody Allen . Si cerca il sostituto di Oreste Lionello.”
La notizia è de “ Il Messaggero “ di ieri

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=185055

ma temo che sarà arduo eguagliare l’indimenticabile Oreste Lionello.
avatar
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Prof Keating il Mer Mar 14, 2012 9:32 am

Leo Gullotta darà la voce a Woody Allen nella versione italiana di “Nero fiddled”, il film girato a Roma la scorsa estate. E la cosa lascia ben sperare perché Gullotta è un grande attore.
avatar
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  kristianopedia il Ven Mar 16, 2012 4:22 pm

mi sembra una buonissima scelta quella di Leo Gullota come doppiatore del grande attore-regista.
avatar
kristianopedia
Admin
Admin

Messaggi : 490
Punti : 1463
Data d'iscrizione : 28.05.11

Vedi il profilo dell'utente http://kristianopedia.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Woody Allen

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum