Anni di piombo

Andare in basso

Anni di piombo Empty Anni di piombo

Messaggio  kristianopedia il Dom Ott 02, 2011 5:49 pm

Titolo originale Die bleierne Zeit
Paese Germania
Anno 1981
Durata 106'
Colore colore
Genere drammatico, storico
Regia Margarethe von Trotta
Fotografia Franz Rath
Montaggio Dagmar Hirtz
Musiche Nicolas Economou
con
* Jutta Lampe: Julianne
* Barbara Sukowa: Marianne
kristianopedia
kristianopedia
Admin
Admin

Messaggi : 490
Punti : 1463
Data d'iscrizione : 28.05.11

http://kristianopedia.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Anni di piombo Empty Re: Anni di piombo

Messaggio  Aliainnero il Dom Nov 06, 2011 2:51 pm

Margarethe von Trotta, durante un'intervista, alla domanda se nel suo film ci fosse un nesso con i fatti accaduti in quegli anni in Germania, in particolare con la vita della terrorista Gudrun Ensslin e della sorella Christiane, rispose che esisteva nella misura in cui trattasi di fatti e persone che sono alla base di una storia ma non ne sono il soggetto. Intendeva dire che, al contrario di quanto molti hanno sostenuto, lei non cercava di indagare sui perché del terrorismo, ma piuttosto descrivere la reazione diversa alla situazione che esisteva in quel momento di due sorelle con un'educazione alle spalle molto severa (erano figlie di un pastore protestante). La von Trotta è sicuramente più affascinata dalla giornalista Christiane, (nel film Juliane Klein) che lei considera la vera ribelle, piuttosto che dalla terrorista Gudrun, (nel film Marianne Klein). Come dice giustamente Rossana Rossanda, è la meno ribelle da ragazza, la più emotiva, la più docile all'influenza paterna, quella che si comportava e si vestiva bene, che si sposa in chiesa con tutti i crismi, sarà lei a tuffarsi nel terrorismo di colpo e senza mediazioni. Il terrorismo è quindi il reciproco della docilità? L'altra faccia della stessa luna?
Alcune curiosità.
Il titolo del film è stato mutuato da un verso del poeta tedesco Friedrich Hölderlin, autore del romanzo epistolare Hyperion: "Sembra quasi che ci troviamo in tempi di piombo".
Nei titoli di testa c'è una citazione di Ingeborg Bachmann, poetessa austriaca del novecento:
"Dolore, che si trasforma in modi diversi di fare, in unico discorso".
Perché Anni di piombo parla anche della morte.

_________________
parola d'ordine: destrutturazione What a Face
Fra l'idea e la realtà, fra il gesto e l'atto, cade l'ombra. (T.S.Eliot)
Aliainnero
Aliainnero
moderatore globale
moderatore globale

Messaggi : 291
Punti : 940
Data d'iscrizione : 06.08.11
Età : 57
Località : Imola

http://mynona.iobloggo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum