Ultimi argomenti
» Prometheus
Mar Set 25, 2012 8:56 pm Da Aliainnero

» john carter
Dom Set 23, 2012 4:40 pm Da kristianopedia

» giuseppe de santis
Lun Set 10, 2012 11:31 am Da Prof Keating

» che cosa è il cinema
Lun Set 10, 2012 11:26 am Da Prof Keating

» Venezia 2012:Pietà
Dom Set 09, 2012 8:31 am Da kristianopedia

» NEOREALISMO
Sab Set 08, 2012 3:40 pm Da kristianopedia

» roberto rossellini
Sab Set 08, 2012 3:17 pm Da kristianopedia

» francesco rosi
Sab Set 08, 2012 3:12 pm Da kristianopedia

» Captain America - Il primo Vendicatore
Lun Set 03, 2012 8:41 am Da kristianopedia

» batman
Dom Ago 26, 2012 2:43 pm Da kristianopedia

» Tony Scott
Gio Ago 23, 2012 5:45 pm Da Aliainnero

» i 10 film più belli del cinema italiano secondo Il Sole-24 Ore
Lun Ago 20, 2012 6:55 pm Da Prof Keating

Alien³

Dom Lug 01, 2012 12:19 pm Da Aliainnero

Titolo originale: Alien³
Paese: USA
Anno: 1992
Durata: 114 min, 145 min …

Commenti: 1

ritorno al futuro

Gio Giu 28, 2012 3:01 pm Da kristianopedia

Titolo originale Back to the Future
Lingua originale inglese
Paese Stati …

Commenti: 1

Hanna

Mer Mag 09, 2012 5:15 pm Da Aliainnero

Titolo originale: Hanna
Lingua originale: inglese
Paese: USA, UK, Germania


Commenti: 0

Aliens - Scontro finale

Ven Mag 04, 2012 4:29 pm Da Aliainnero

Titolo originale: Aliens
Paese: USA
Anno: 1986
Durata: 137 min. - 154 min. …

Commenti: 2

Grazie, signora Thatcher

Ven Ago 26, 2011 9:08 am Da kristianopedia

Titolo originale Brassed Off
Paese Regno Unito
Anno 1996
Durata 105 min


Commenti: 1

Sondaggio

il miglior cinema

 
 
 
 
 
 

Guarda i risultati


Dal libro al film : le occasioni perdute

Andare in basso

Dal libro al film : le occasioni perdute

Messaggio  Prof Keating il Mar Ott 18, 2011 3:49 pm

Agatha Christie, l’intraducibile

Non sempre da un buon libro nasce un buon film. E’ un principio questo da tenere sempre presente perché troppe sono le differenze tra un romanzo o un racconto e una buona pellicola.
E’ questo secondo me il caso di Agatha Christie, forse la più autorevole scrittrice di romanzi gialli, la creatrice dei misteri più fitti e impenetrabili, ma anche l’ineguagliabile descrittrice di atmosfere della provincia inglese. I suoi gialli sono quasi una gara di intelligenza con il lettore: gli indizi per scoprire l’assassino sono seminati lì astutamente tra le pagine, ma quasi mai il lettore riesce a pervenire alla soluzione che apparirà invece, come vuole la consuetudine, nelle ultime pagine del libro. Romanzi quasi privi di violenza, nonostante l’argomento, ma fondati, come direbbe Hercule Poirot , sulle “ cellule grigie “, cioè su quella mente che , se ben esercitata, dovrebbe fornire le opportune conclusioni.
Eppure al cinema la Christie, secondo me, non ha mai “ reso”, non ha mai “ bucato lo schermo” . C’è stato qualche film discreto come “ Dieci piccoli indiani “ ( romanzo 1939, film 1945 per la regia di Renè Clair ) , ma in questo caso il giallo di Agatha Christie subisce dei rimaneggiamenti fino ad essere stravolto. E non va meglio neppure a un regista del calibro di Sidney Lumet con il suo “ Assassinio sull’Orient express “ del 1974 ( con ben due remake :2001, regista Carl Schenkel e film tv 2010 diretto da Philip Martin ), che confeziona un film che ben poco mi ha attratto.
Perché tutti i film tratti dalla grande scrittrice inglese finiscono per essere cerebrali, statici , e la stessa lentezza dell’azione, una volta tanto, anziché scavare nella psicologia dei personaggi finisce solo per diventare stancante attesa.
avatar
Prof Keating
cinefilo scelto
cinefilo scelto

Messaggi : 133
Punti : 468
Data d'iscrizione : 09.10.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum